Register your Account


A password will be e-mailed to you.

×

Log In

×

Modi nuovi di fare tradizione

dal 1949 Entra in enoteca

Biancosmeraldo

Vermentino di Gallura Superiore DOCG dal gusto secco, caldo e…

Rossosmeraldo

Rosso dei Colli del Limbara IGT dal gusto caldo, intenso, richiama…

Terra e Mare Rosso

Rosso dei Colli del Limbara IGT ha una struttura gustativa…

Naturalmente genuini

Curiamo la nostra terra per lasciarla alle generazioni future, così come l'abbiamo ricevuta da chi ci ha preceduto. Questo rispetto per l'ambiente, è uno degli ingredienti della genuinità dei nostri vini.

Un gusto autentico

Gli aromi, i profumi e le note di gusto della macchia mediterranea e del mare si fondono con le nostre uve. Per conservare questo tesoro, vendemmiamo tardivamente a mano e vinifichiamo nel rispetto delle più rigorose regole enologiche. Ecco il segreto del gusto autentico dei nostri vini.

Esaltano il piacere della tavola

A casa o al ristorante, in un wine-bar o in un pic-nic, i nostri vini sono gli ideali compagni delle tue pietanze preferite e aggiungono al gusto del buon cibo, il piacere di sorsi di buon bere.

Featured Image

Notizie

VINITALY 2016 – 5 stelle per Terra e Mare e Oltre Mare

VINITALY 2016 - 5 stelle per Terra e Mare…

14.05.2016 / one comment

13° Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze

Grazie al Comune di Berchidda, anche Unmaredivino, insieme ad…

28.10.2015 / no comments

49° Congresso AIS a Milano

Siamo felici di essere stati selezionati anche quest'anno, per…

27.10.2015 / no comments

Merum 2014

26.05.2015 / no comments

Twitter Feed

PHOTO GALLERY

AW

Tradizione ed innovazione

A coniugare la tradizione con le innovazioni tecnologiche, dando una svolta all’azienda di famiglia, ha contribuito Gioacchino junior, classe 1968, diploma di perito agrario e studi al Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia a Oristano. Il motto è: “Rammentare gli insegnamenti del passato e utilizzare al meglio le tecnologie del presente”. La filosofia aziendale è ottenere vini importanti per qualità e non per quantità prodotte.

Il reimpianto del vigneto di famiglia

Un progetto meditato dopo un accurato studio sulla composizione dei terreni che ha portato ad arricchire la base ampelografica aziendale piantando anche Carignano, Merlot, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon e Sangiovese. La scelta è ricaduta su cloni particolari che danno grappoli spargoli con rese medie a ceppo di 1,5 chilogrammi. Il sistema di allevamento adottato è quello a spalliera bassa (70-80 cm dal suolo) con guyot corto o ad alberello modificato (4 gemme a ceppo in fase di potatura) per il Carignano ed il Cabernet Franc. Si è preferito diversificare il tipo e il numero di varietà di vite per avere più vini con caratteristiche peculiari da poter assemblare prima dell’imbottigliamento. Il lavoro di preparazione del vigneto è stato laborioso e complesso per perfezionare quanto la natura così generosamente offre a questa parte di Sardegna.

Il nuovo vigneto di Muros

Nel 2012 un secondo vigneto è stato realizzato nella zona di Muros a Berchidda. Il terreno è stato preparato per la nuova coltura. Si stanno ponendo le basi per consolidare la tradizione vitivinicola della famiglia Sini.

Il territorio

Berchidda sorge sulle falde meridionali del massiccio granitico del Limbara, all'interno di un bacino stretto e depresso che, con orientazione nord-est mette in comunicazione il Logudoro con Olbia e la Gallura. Questa depressione che, attualmente, verso sud-ovest, è in parte occupata dal lago del Coghinas, ha sempre rappresentato un corridoio ambientale con significative tracce di insediamenti romani e medievali sui quali dominava il Monteacuto. Basti ricordare le chiese romaniche di Sant'Antioco di Bisarcio, di Nostra Signora di Otti, la fortezza romana di Castro con la contigua basilica romanica. Il versante sud-orientale del bacino, esposto a Nord-Ovest, si sviluppa, invece, sulle falde settentrionali del Monte Lerno e dei monti di Alà, anch'essi granitici. Al centro della depressione si colloca una vasta area pianeggiante dalla quale si elevano modeste colline (Fura Chibudda, Tiliccu Mannu) costituite, invece, da terreni alluvionali e sedimenti lacustri costituiti da tufiti derivate da rimaneggiamento di rocce vulcaniche.

Le caratteristiche del terreno esaltano le qualità dei vini

I terreni delle coltri eluviali derivate dai monzograniti ricoprono i versanti di questo bacino, hanno una buona acidità che fa esprimere al meglio il vermentino, vitigno tipico di quest'area le cui vigne si estendono per la maggior parte alle falde meridionali del Limbara. L'azienda Unmaredivino costituisce un po' un'eccezione: infatti, si estende per diciassette ettari sulle falde settentrionali del Monte Lerno, con una esposizione a nord-ovest, in un'area con modesta acclività che attenua solo in minima parte l'insolazione ed espone le viti alle brezze di maestrale. Una ventosità che contribuisce a tenere sani i vigneti. In questo particolare terroir non solo il vermentino ma anche le uve a bacca rossa (allevate in porzioni di terreno a moderata composizione basica) riescono a esprimere al meglio le loro potenzialità, una volta trasformate in vino.

La sperimentazione e la produzione

Le sperimentazioni con micro vinificazioni delle singole partite di uva, hanno suggerito, passo dopo passo le correzioni necessarie e la definitiva messa a punto delle tecniche per ottenere il miglior risultato enologico.

Vinificazione, maturazione ed affinamento

Le uve pigiate vengono lasciate macerare in serbatoi in acciaio inox termocondizionati per 12-14-16 giorni, con rimontaggi completi e ripetute verifiche organolettiche. La produzione di vini in barrique arricchisce il catalogo dell'azienda. La svinatura con pressa soffice separa le vinacce avviate alla distillazione dal mosto. Il mosto fiore viene separato dal torchiato e completa la fermentazione malolattica prima della separazione dalle fecce. Tutte le uve rosse vengono vinificate separatamente a settembre e ottobre. I vini vengono assemblati non prima di maggio dell’anno successivo alla vendemmia, dopo che la loro evoluzione consenta di valutarne con certezza le loro caratteristiche organolettiche prima dell’assemblaggio finale. Una filtrazione precede l’imbottigliamento che avviene normalmente tra maggio e luglio. Un affinamento in bottiglia al buio in ambienti sotterranei e termocondizionati completa l’evoluzione del vino prima della commercializzazione.

Caratteristiche organolettiche

Le caratteristiche dei vini, pur mantenendo delle proprietà che li rendono riconoscibili, variano di anno in anno in rapporto all’andamento climatico ed alle fasi fenologiche della vite. Le uve di partenza, infatti, imprimono un forte e inconfondibile carattere ai nostri vini. Rispettosi di quanto ha fatto la natura, interveniamo in modo estremamente delicato a livello enologico. In questo modo, nei profumi e nel sapore del nostro vino, si ritrovano i tratti distintivi e unici della terra di Berchidda.

Storia

AW
1949

Gioacchino Sini senior coi figli Pietrino e Pasqualino, impiantano a Berchidda il primo vigneto di famiglia in località Su Cabrileddu a Berchidda (OT)

History Image
History Image
2000

Gioacchino Sini junior, sua figlia Marika, suo padre Pietrino e suo zio Pasqualino, reimpiantano completamente l'antico vigneto di Su Cabrileddu arricchendone la produzione.

2010

Si iniziano ad affinare alcuni vini in barrique.

History Image
History Image
2012

La famiglia Sini mette a coltura un secondo vigneto in località Muros a Berchidda (OT) da cui è stata ottenuta una prima vendemmia due anni dopo.

History Image

2013

Inizia la commercializzazione del vino Oltremare in concomitanza con l'ottantacinquesimo compleanno di Pietrino Sini.
Vieni a trovarci per una degustazione in cantina